.
Annunci online

EternaIndecisa
...non si vede bene che col cuore...l'essenziale è invisibile agli occhi....
 
 
 
 
           
       

 
12 giugno 2007

Tanto per essere ottimisti...

 

  Corollari delle leggi di Murphy
  1. Niente è facile come sembra.
  2. Tutto richiede più tempo di quanto si pensi.
  3. Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo.
  4. Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa può andare male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto.
  5. Lasciate a se stesse, le cose tendono ad andare di male in peggio.
  6. Non ci si può mettere a far qualcosa senza che qualcos'altro non vada fatto prima.
  7. Ogni soluzione genera nuovi problemi.
  8. I cretini sono sempre più ingegnosi delle precauzioni che si prendono per impedirgli di nuocere.
  9. Per quanto nascosta sia una pecca, la natura riuscirà sempre a scovarla.
  10. Madre Natura è una puttana.
  • La filosofia di Murphy: Sorridi, domani sarà peggio.
  • Costante di Murphy: Le cose vengono danneggiate in proporzione al loro valore.
  • Versione relativistica della legge di Murphy: Tutto va male anche in diversi sistemi di riferimento.
  • Chiosa di O'Toole alla legge di Murphy: Murphy era un ottimista.
  • Settima variante di Zymurgy alla legge di Murphy: Quando piove, diluvia.
  • Postulato di Boling: Se sei di buon umore, non ti preoccupare. Ti passerà.
  • Legge di Iles: C'è sempre un modo migliore.
    • Corollari:
      1. Quando il modo migliore ci sta davanti agli occhi, specialmente per lunghi periodi, non lo vediamo.
      2. Neanche Iles lo vede.
  • Seconda legge di Chisholm: Quando tutto va bene, qualcosa andrà male.
    • Corollari:
      1. Quando non può andar peggio di così, lo farà.
      2. Se le cose sembrano andar meglio, c'è qualcosa di cui non stiamo tenendo conto.
  • Terza legge di Chisholm: Le proposte sono sempre capite dagli altri in maniera diversa da come le concepisce chi le fa.
    • Corollari:
      1. Se si spiegano le cose in maniera tale che nessuno possa non capire, qualcuno non capirà.
      2. Se si fa qualcosa con l'assoluta certezza dell'approvazione di tutti, a qualcuno non piacerà.
      3. Se si vuol mettere qualcuno di fronte al fatto compiuto, il fatto non si verificherà.
  • Prima legge di Scott: Qualsiasi cosa vada male, avrà probabilmente l'aria di andare benissimo.
  • Seconda legge di Scott: Quando si trova e si corregge un errore, si vedrà che andava meglio prima.
    • Corollario:
      1. Quando si capisce che la correzione era sbagliata, sarà troppo tardi per tornare indietro.




permalink | inviato da EternaIndecisa il 12/6/2007 alle 17:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

14 maggio 2007


L’amore più bello è un calcolo sbagliato, un’eccezione che conferma la regola, quella cosa per cui avevi usato la parola mai. Che c’entro io con il tuo passato? io sono una variabile impazzita della tua vita. Ma non posso convincerti. L’amore non è saggezza è follia….




permalink | inviato da il 14/5/2007 alle 15:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

23 aprile 2007


 Ma come diavolo fai a dire che vuoi bene ad una persona sola, quando al mondo ce ne sono milioni di cui potresti essere molto più innamorato, e la sola stronzata che ti fa parlare è il fatto che non le conoscerai mai nella tua vita...????? Vedi??? L'amore è un pregiudizio.

Charles Bukowski




permalink | inviato da il 23/4/2007 alle 15:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

13 aprile 2007


La vita dovrebbe essere vissuta al contrario...

Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete 
tracchete il trauma è già bello che superato. 
 
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai 
migliorando giorno dopo giorno. 
 
Poi ti dimettono perchè stai bene, e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione, e te la godi al meglio. 

Col passare del tempo, le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora,  le  rughe scompaiono.
 
Poi inizi a lavorare, e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro... 

Lavori quarant'anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. 

Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari  per  iniziare a studiare. 
 
Poi inizi la scuola, giochi coi gli amici, senza alcun tipo di obblighi  e  responsabilità, finchè non sei bebè.
 
Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai 
dovresti conoscere molto bene. 
 
Gli ultimi 9 mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un 
posto  riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti  rompa i  coglioni. 

E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo. 

Non sarebbe fantastico????




permalink | inviato da il 13/4/2007 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

12 aprile 2007


TUTTO DA RIFARE




permalink | inviato da il 12/4/2007 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

20 marzo 2007


Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle
che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza
per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette
almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.
               
                                                           Evitiamo la morte a piccole dosi, 
                                                           ricordando sempre che essere vivo 
                                                           richiede uno sforzo
                                                           di gran lunga maggiore 
                                                           del semplice fatto di respirare.
                                                           Soltanto l'ardente pazienza porterà 
                                                           al raggiungimento
                                                           di una splendida felicita'.


       P. Neruda




permalink | inviato da il 20/3/2007 alle 14:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

1 marzo 2007


Uomo libero, sempre tu amerai il mare! Il mare è il tuo specchio; tu miri, nello svolgersi infinito delle sue onde, la tua anima. Il tuo spirito non è abisso meno amaro.
Ti compiaci a tuffarti entro la tua propria immagine; tu l'abbracci con gli occhi e con le braccia, e il tuo cuore si distrae alle volte dal suo battito al rumore di questo lamento indomabile e selvaggio.

Siete entrambi a un tempo tenebrosi e discreti: uomo, nessuno ha mai misurato la profondità dei tuoi abissi; mare, nessuno conosce le tue ricchezze segrete, tanto siete gelosi di conservare il vostro mistero.

E tuttavia sono innumerevoli secoli che vi combattete senza pietà né rimorsi, talmente amate la carneficina e la morte, eterni lottatori, fratelli




permalink | inviato da il 1/3/2007 alle 22:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

22 febbraio 2007


UN BIGLIETTO DI SOLA ANDATA
.




permalink | inviato da il 22/2/2007 alle 23:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

15 febbraio 2007


Sotto palpebre insonni,quando non dormi, oltre certe storie sai che vai ma non sai se torni...Com'è che tu sei qui e non ti sento?com'è che in questa stanza tira vento e io nn mi addormento?
In bocca un gusto amaro come arsenico...lo sai che certe volte mi si spegne il cuore?lo sai che certe volte amore resta spento ore?lo sai che non mi resta niente,indipendentemente dalle scelte mi esci dalla mente...anime lontane nello stesso letto,mani non si trovano,nessun contatto...mari di pensieri...solo fino ad ieri c'eri...e oggi non ti trovo...
lo sai che certe volte mi si spezza il cuore?lo sai che certe volte amore mi fa un male cane?lo sai che io nn so piu niente,mentre questa notte scende,come tante sei da un'altra parte...
Chi l'avrebbe detto mai,che accadesso proprio a noi,tutto potrei darti tranne che dolore...ma in noi nn c'è piu l'ardore...tiepido è il calore...io respiro cuore ma nn batte amore...
ora che le lacrime hanno spento il fuoco, mi ricordo il vuoto e so che nn si colma,so che nn si torna...per questo resto calma con il cuore all'ombra...mi manchi sulla faccia,nella pancia tra le braccia,ma nn basta...
è inutile soffiare sulla cenere.....




permalink | inviato da il 15/2/2007 alle 13:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

12 febbraio 2007


A volte piove a dirotto e anche a dirnove .







permalink | inviato da il 12/2/2007 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio